dicembre 13, 2021
Ecommerce
15 min read

Fotografia del prodotto: La guida definitiva all'e-commerce

Trucchi e consigli per un'efficiente fotografia di prodotti per l'ecommerce.

Ben Bitvinskas
Co-fondatore, Atlasmic
Le statistiche e il buon senso dovrebbero dirtelo subito: buone immagini e buone foto dei prodotti sono le porte d'accesso per fare più vendite. Se vuoi vendere, devi scattare e pubblicare immagini di qualità dei tuoi prodotti. Ma come si può prendere e produrre foto di alta qualità per il proprio negozio online? Beh, sei fortunato, se stai cercando la risposta perché, in questo articolo, ci concentreremo su consigli, trucchi e tecniche di
fotografia di prodotto
per il commercio elettronico. Quindi, cominciamo!

Per prima cosa, cercate di capire cosa rende una grande foto di prodotto?

Prima di provare a pubblicare qualcosa, passate un po' di tempo a esplorare il web, o preparate alcuni scatti mock-up e fate un test di focus group.
Ogni prodotto e ogni marchio è diverso, quindi non c'è un solo modo per fare foto giuste o grandiose per i vostri prodotti. Tuttavia, ci sono alcuni consigli generali, trucchi e idee che puoi impiegare per mostrare i tuoi prodotti dalle angolazioni migliori e accentuare i punti di forza senza mostrare i punti deboli.
Se non avete il tempo o il desiderio di concentrarvi su
fotografia di prodotto
Se vuoi, puoi semplicemente cercare dei professionisti locali e fargli fare il lavoro. Tuttavia, se stai appena iniziando il dropshipping o l'ecommerce, è molto meglio ottenere forse anche una comprensione di base per conoscere queste cose. Potrebbero aiutarti a realizzare una visione o a mostrare il prodotto da un'angolazione che rappresenti al meglio il tuo marchio e le sue idee.
Per esempio, avete notato come gli hamburger nei cartelloni pubblicitari di McDonald's sembrano significativamente migliori di quello che vi viene servito? Non si tratta solo di un'illuminazione intelligente e di un'attenta attenzione ai dettagli. A volte, per far sembrare buono il cibo, i pubblicitari non usano affatto cibo vero. Potrebbero anche sostituire la carne o il pane con dei sosia di plastica per avere un'immagine esteticamente più gradevole. Ci sono anche altri trucchi che i pubblicitari usano.
Sì, a volte bisogna davvero pensare fuori dagli schemi per fare buone foto che incoraggino le vendite. Devi provare cose diverse con il tuo pubblico di riferimento e vedere quali tipi di foto rispondono meglio.

Quanto si dovrebbe spendere in attrezzature?

Al giorno d'oggi, avere il più recente iPhone o un telefono Android con una fotocamera abbastanza buona potrebbe fare il trucco. Questi nuovi telefoni possono produrre foto con una risoluzione molto alta, il che significa che puoi cavartela senza bisogno di comprare una macchina fotografica dedicata.
Quello che dovreste ottenere sono i seguenti:
  • Un treppiede
  • Uno sfondo bianco
  • Alcune luci da studio o fare foto in uno spazio con sufficiente luce naturale
  • Un tavolo
  • Flashbulb o un'altra forma di rimbalzo
  • Accesso a uno strumento o software di fotoritocco

Treppiede per le foto dei prodotti

Hai solo bisogno di un treppiede che abbia un'altezza regolabile e un angolo di inclinazione. Questi possono essere acquistati per meno di 20 dollari su Amazon. Tuttavia, se hai una macchina fotografica, potrebbe essere necessario un treppiede speciale o unico che può costare fino a 5 o anche 10 volte tanto, ma se scatti foto con il tuo smartphone, 20-30 dollari dovrebbero essere sufficienti.

Uno sfondo bianco (background)

Se i tuoi prodotti non sono troppo grandi, un semplice sfondo di 5x7 piedi (circa 1,5x2,1m) dovrebbe essere sufficiente. Su Amazon, puoi trovarli anche per meno di 15-20 dollari.

Luci dello studio

Questi sono più costosi e di solito partono da 45 dollari per unità. Probabilmente ne avrai bisogno di 2 per illuminare i tuoi prodotti in modo uniforme da due lati. Diciamo che si ottiene un'opzione leggermente migliore per $60 per unità e si prendono due unità.
Il rimbalzo è più economico e va per circa $20-$30, quindi diciamo che spenderai $25.

Il tavolo

Ora, se vuoi davvero risparmiare, puoi prendere un tavolo da un mercatino o da un annuncio su Craigslist per meno di 50 dollari. L'unica cosa importante è che il tavolo sia abbastanza grande e livellato, in modo da poter creare la scena.

Software di fotoritocco

Molte opzioni sono gratuite, ma è possibile ottenere la licenza di Photoshop da Adobe a meno di 20 dollari al mese.

Il costo totale di una buona attrezzatura fotografica del prodotto

Quindi, per riassumere, avrai bisogno di spendere circa 250 dollari per avere il tuo studio fotografico interno per principianti pronto. È possibile, naturalmente, affittare molte di queste attrezzature, ma l'investimento, rispetto al beneficio potenziale, è così piccolo, e la libertà che si ottiene con la propria attrezzatura è super grande.

Impostazione della composizione

Quindi, una volta che hai l'attrezzatura pronta, è il momento di passare all'allineamento dello scatto perfetto. Ricorda, stai spendendo tempo, denaro e sforzi perché ne vale la pena. Le statistiche mostrano che oltre il 90% dei consumatori considera l'aspetto visivo del prodotto cruciale nell'influenzare la loro decisione di acquisto.
Ora che tutto è pronto, posiziona il fondale, livellalo, puliscilo (se c'è polvere) e allinea lo scatto in modo che il prodotto sia al centro dell'obiettivo. Vuoi che l'area di ripresa sia il più possibile priva di confusione. Naturalmente, puoi aggiungere cose per la decorazione come riviste per lo sfondo, tovaglioli colorati, scatole pop-art, o altri oggetti che potrebbero arricchire la composizione. Tuttavia, se il template del tuo e-shop e l'intero design è minimalista, non sbaglierai mai mantenendo
fotografia di prodotto
pulito e concentrandosi esclusivamente sul prodotto.
Sistemate le luci e cercate di evitare le ombre che ostruiscono la vista o sono troppo visibili. Scatta qualche foto e collega immediatamente la tua macchina fotografica o lo smartphone con un computer portatile o un PC per vedere come vengono le immagini su uno schermo più grande.
Il tuo tavolo dovrebbe essere il più vicino possibile alla finestra. Non dovresti intersecare l'ombra del davanzale per la massima chiarezza. Le migliori composizioni tendono ad essere quando il tavolo è allineato per essere ad un angolo di 90 gradi con il tavolo. Tieni a mente che solo le tue luci di studio e di supporto dovrebbero essere accese. Se il soffitto principale o altre luci sono visibili, può disturbare l'intera estetica dello scatto. Anche la luce diretta del sole non va bene. Vuoi luce naturale o luci da studio regolabili.
Se la finestra è dietro lo scatto, la luce naturale può aggiungere un effetto drammatico. Questo è ottimo per oggetti tecnologici o qualcosa di artistico.
Non dimenticate di scattare diverse angolazioni del vostro prodotto in modo che il cliente possa sfogliare e vedere diverse foto per essere ancora più attratto dal prodotto.

L'illuminazione - uno dei (se non il) più importanti aspetti

Una buona illuminazione può fare una foto e una cattiva illuminazione può romperla. Se non ci credi, pensa a quando vai nello spogliatoio di un negozio di abbigliamento. Il tuo aspetto allo specchio, soprattutto da vicino, può essere poco lusinghiero, per non dire altro. Tuttavia, una volta che stai scattando un selfie, puoi giocare con le angolazioni e altre impostazioni, per farti apparire il più bello possibile. Questo è dovuto all'allineamento dell'oggetto (tu) rispetto alla fonte di luce. Ed è super importante in ogni foto.
Alcune conoscenze tecniche e alcuni prodotti sono necessari per produrre scatti di qualità dei vostri prodotti. Ma raggiungere un livello sufficiente per delle foto decenti non è così difficile come si potrebbe pensare.
Prima di tutto, abbiate qualcosa che potete usare per modificare e diminuire/illuminare/regolare le luci. Le luci LED intelligenti sono un'ottima soluzione, ma sono costose. I fotografi emergenti possono consigliare ombrelli che possono essere espansi e dispersi su richiesta e costano molto meno da possedere. In secondo luogo, è consigliabile avere non meno di due luci che saranno posizionate fuori dalla macchina fotografica. Questo significa due luci che non sono collegate alla fotocamera (quindi il flash non conta).
Ancora una volta dobbiamo menzionare le luci stesse. Si può sperimentare con le angolazioni, ma un'altra tecnica che si può provare è quella di avere due luci, poste abbastanza in alto, che guardano l'inquadratura da un angolo di 45 gradi, in angoli opposti. In questo modo si riduce la lunghezza delle ombre. Inoltre, regola la luce in modo che il controluce sia leggermente più luminoso della luce frontale.

Luce naturale vs luce artificiale

Ecco due immagini di prodotti simili. Quella di sinistra usa la luce naturale e quella di destra ha luci artificiali installate. Come potete vedere, l'immagine di sinistra è un po' più robusta, ha una tavolozza di colori più fredda.
Quindi, con questo esempio in mente, ci sono di solito due modi per illuminare la foto del prodotto. I fotografi insistono nell'usare solo una forma di illuminazione. Se mischiate le due cose insieme, rischiate di far apparire lo scatto spento.
Luce naturale
. È quello che si ottiene fuori, dal sole. In realtà, è il sole, poiché è l'unica fonte di luce naturale che possiamo avere sul nostro pianeta. Il sole produce una luce molto morbida che è unica e molto difficile da replicare, soprattutto se stai scattando foto all'aperto.
La luce naturale ha i suoi limiti
fotografia di prodotto
. Non puoi aumentare l'intensità della luce o cambiare l'aspetto, devi lavorare con quello che hai. Ci sono anche limitazioni di tempo. Se stai lavorando in interni, devi allineare lo scatto in modo che la luce brilli da un'angolazione particolare e non interrompa lo scatto. Dato che il sole si muove durante il giorno, se fai più set di foto, dovrai regolare il tuo scatto nel tempo.
Le foto dei prodotti dovrebbero essere fatte con l'illuminazione naturale se le fai all'aperto. Non cercare di aggiungere l'illuminazione artificiale a una composizione all'aperto. Questo la rovinerebbe. Se aggiungi anche una persona allo scatto (per esempio un modello), cerca di imitare l'aspetto della luce naturale o fallo con una luce naturale del tutto. Gli esperti suggeriscono anche di usare la luce naturale quando vuoi concentrarti sull'atmosfera tanto quanto sul centrotavola o se il prodotto non è solo un piccolo pezzo (per esempio una grande decorazione, ecc.).
Luce artificiale
. Si tratta di qualsiasi forma di fonte di luce che non sia il sole. Le vostre lampade a LED, le candele, il fuoco, le lampadine e tutto ciò che sta in mezzo sono fonti di luce artificiale. La cosa migliore è che si possono fare molte regolazioni e controllare l'intensità, il tono e l'atmosfera generale di questa forma di illuminazione. Le luci artificiali sono anche chiamate luci dure. Questo perché, in contrasto con la morbida luce naturale del sole, forniscono un effetto di illuminazione più mirato. L'illuminazione artificiale dovrebbe essere usata nei casi in cui si vuole evidenziare qualcosa, esprimere un certo stato d'animo o una certa sensazione.

Suggerimenti per le impostazioni della fotocamera

Sia che usiate uno smartphone o una macchina fotografica dedicata per scattare foto del prodotto, assicuratevi di essere consapevoli dei possibili cambiamenti di impostazione. Queste impostazioni sono presenti per un motivo. Gli strumenti di correzione del colore automatici e basati sull'AI non sempre fanno il lavoro migliore. Se vuoi avere delle ottime foto di prodotti che aumentino le vendite, devi fornire un input manuale e regolare le impostazioni per ottenere il miglior risultato possibile.
Ecco come farlo ed ecco la lista delle impostazioni a cui dovreste badare di più.
Ecco come un semplice cambiamento di alcune impostazioni può cambiare drasticamente l'intero aspetto della tua fotografia.

Flash

Si consiglia di spegnere il flash se non si dispone di una configurazione di illuminazione appropriata con i rimbalzi impostati. Se è così, imposta anche il WB (bilanciamento del bianco) su automatico o predefinito.

Qualità e impostazione della fotocamera

Si consiglia vivamente di scattare foto con la massima qualità possibile. Per gli iPhone e altri smartphone può essere la risoluzione FULL HD, 4K o anche 8K. Per le fotocamere - è l'impostazione RAW o l'acquisizione di file raw che utilizza ogni singola caratteristica tecnica per ottenere il massimo dettaglio. È possibile in seguito ridimensionare e ridimensionare l'immagine, mentre l'upscaling rende solo molto più visibili i difetti della fotografia.

ISO ed esposizione

L'abbreviazione ISO è usata per definire la sensibilità della fotocamera verso la tua fonte di luce. Dovresti impostare l'ISO al livello più basso possibile (ad esempio ISO 100, ISO 50, ecc.). In generale, più bassa è l'impostazione ISO, più alta è la qualità della foto.
Per le migliori impostazioni di esposizione, gli esperti hanno due suggerimenti: usare AV (priorità di apertura), apertura automatica o andare in manuale.
Se scegliete la priorità di apertura e la vostra fotocamera ha questa funzione, il f dovrebbe essere portato al massimo. È difficile inchiodare lo scatto con la priorità di apertura AV perché potresti dover compensare l'aumento dell'esposizione. Quindi, evita questo se non hai alcuna esperienza precedente di lavoro con la fotocamera.
Anche le impostazioni manuali possono essere un po' pesanti, ma questa è la modalità da scegliere se la tua fotocamera non supporta la priorità di apertura.
L'esposizione automatica, tuttavia, farà il trucco il 99% delle volte, soprattutto se sei un'azienda piccola e in fase di avvio che sta appena provando a scattare le sue prime foto di prodotti. L'esposizione sull'iPhone viene regolata automaticamente, in base all'area su cui si clicca. Quindi di solito è meglio concentrarsi sul prodotto e la fotocamera farà il resto per realizzare lo scatto perfetto. Cambia il punto di esposizione per ottenere un'illuminazione diversa.

Zoom ottico

Non usare lo zoom digitale perché aumenta solo la scala dell'immagine e perde qualità. Se usi lo zoom ottico (la tua fotocamera deve supportarlo), questo è un ottimo modo per concentrarsi di più sul prodotto e meno sull'ambiente che distrae vicino ad esso. Gli obiettivi grandangolari possono essere etichettati come nemico per le grandi foto di prodotti perché distorcono l'intero campo visivo.
Ora sei pronto a partire. Prendi le foto e passiamo all'editing.

Fotoritocco (post-produzione) per le foto dei prodotti

Quindi, hai scattato le foto e sei contento dei risultati. Prima di pubblicarle, devi passarle attraverso il vibe-check di editing in post-produzione. Questo viene fatto in programmi come Photoshop. Naturalmente, ci sono alternative, ma se non avete familiarità con altri tipi di software specifici, imparare Adobe Photoshop è un grande investimento per le vostre competenze digitali, quindi concentratevi su di esso.
Adobe Photoshop vi offre una serie quasi infinita di strumenti che possono aiutarvi ad alterare e impattare l'aspetto dei vostri scatti.
Fotografia del prodotto
può diventare magico dopo un po' di lavoro con Photoshop.
Adobe Photoshop è di gran lunga la scelta più popolare di software per il fotoritocco.
Tieni presente che questo processo richiede tempo. Se vuoi risparmiare tempo, puoi usare strumenti basati sull'AI o app sul tuo iPad o iPhone per ritoccare le foto in blocco. Questo fornirà un a livello economico risultato ma farlo molto rapidamente. Tuttavia, se volete massimizzare l'estetica visiva, optate per l'editing con Photoshop su un PC più grande o su uno schermo portatile.
Devi avere una certa comprensione dell'estetica visiva se vuoi modificare con successo le foto dei prodotti. Puoi compensare la mancanza di esperienza con una grande visione in mente, ma di solito è meglio semplicemente far apparire il prodotto pulito, eliminando qualsiasi rumore di fondo e regolando i colori secondo l'immagine del tuo marchio.
Inoltre, è possibile esternalizzare i servizi di fotoritocco da siti come Fiverr e Upwork a partire da 1$ per immagine per un fotoritocco di livello principiante o <4$ per immagine per una regolazione di livello medio-alto. Questo vi farà risparmiare enormi quantità di tempo che potrete utilizzare altrove.

Ottimizzazione delle foto dei prodotti per la pubblicazione online

Se sei soddisfatto del ritocco, le foto del tuo prodotto sono quasi pronte per essere pubblicate. Tuttavia, dovresti prima prenderti cura del SEO dell'immagine. Una parte significativa del tuo traffico e dei tuoi potenziali clienti verrà da Google, quindi, dovresti rendere le tue foto SEO-friendly, in modo che Google ti classifichi meglio.
Una corretta ottimizzazione delle immagini è anche legata alla velocità di caricamento del tuo sito web che è una componente chiave per avere un cliente felice. Le immagini troppo grandi possono causare un caricamento lento del sito e allontanare i clienti.
Devi trovare l'equilibrio tra grande qualità e ottimizzazione delle dimensioni per i tempi di carico. I guru dell'e-commerce potrebbero suggerire foto che non superino i 250KB per foto, ma dipende dalla velocità di caricamento.
A seconda delle dimensioni del tuo contenitore HTML, potresti aver bisogno di regolare la scala della tua immagine. Ridimensionarla è facile in Photoshop o negli strumenti di editing web, quindi hai solo bisogno di conoscere le dimensioni del contenitore. Comprimi l'immagine dal file grezzo con strumenti dedicati. Cerca di non perdere troppa qualità ma di ridurre le dimensioni il più possibile, per tempi di caricamento più rapidi.

Pensieri finali

Quindi, speriamo che questa guida sia stata utile e abbia fornito alcuni spunti utili sulla fotografia di prodotti ecommerce. Tieni presente che dovrai spendere un po' di soldi in attrezzature se vuoi scatti dall'aspetto professionale. Non mischiare l'illuminazione, regola bene l'inquadratura, imposta le giuste impostazioni sulla tua macchina fotografica e scatta le foto. Poi, vai in post-produzione e ritocca le tue foto con Photoshop o chiedi a un professionista di farlo per te. Una volta che le vostre foto sono ritoccate e finalizzate, potete ridimensionarle e comprimerle per ridurne le dimensioni fino ad offrire tempi di caricamento fluidi e veloci. E questo è più o meno tutto su come fare fotografia di prodotto!
Più per la crescita del tuo business
maggio 10, 2022
Marketing
5 min read
COB vs EOD: differenze chiave e quando usarli
Impara due abbreviazioni che sono spesso usate negli affari.
Ben Bitvinskas
Co-fondatore, Atlasmic
gennaio 13, 2022
Crescita del business
10 min read
Cos'è il reddito residuo? 6 idee di reddito residuo
Scopri idee di reddito che non richiedono il tuo coinvolgimento.
Domas Bitvinskas
Co-fondatore, Atlasmic